BENESSERE RITROVATO

Dopo un’infanzia incredibilmente felice, la mia giovinezza è stata un periodo piuttosto tormentato dove l’alimentazione aveva un ruolo più emotivo che nutrizionale.

Vivendo in Inghilterra, dove ero fuggita alla ricerca di me stessa, la mia alimentazione fu quanto di più scombinato si possa immaginare. Londra, la città che rappresentava la libertà più di qualunque altra capitale europea negli anni ‘80, non poteva smentirsi neanche in questo ambito, c’era veramente l’imbarazzo della scelta. Cibi che ora, ahimé, fanno parte della nostra vita quotidiana, allora rappresentavano una piacevole trasgressione per una ragazza che arrivava dalla provincia italiana: succulenti hamburger e patatine fritte, cioccolata e dolciumi di tutti i colori e fattezze. L’alimento che non mancava mai nei miei pasti a casa era il formaggio (se solo allora qualcuno mi avesse fatto venire dei dubbi sul suo consumo e una presenza così florida di brufoli sul mio viso)  e ricordo confezioni intere di biscotti divorate dopo cena davanti a un film. Parola d’ordine sregolatezza!

Ovviamente ero sovrappeso e soffrivo di un’acne spaventosa, oggi lo dico col sorriso sulle labbra ma per lunghi anni questo stato ha condizionato la mia vita, le mie relazioni, la mia autostima.

Diciamo pure che la materia prima di cui il mio corpo si “nutriva”, e con cui quotidianamente si rinnovava, non era esattamente il massimo per poter pensare di farla franca!

Dopo 4 anni rientro in Italia e mi iscrivo all’università a Bologna da cui approdo, successivamente, a Milano per lavoro. In questi anni cerco ovviamente di perdere peso in tutti i modi, l’acne continua indisturbata la sua attività. Perdo qualche chilo ma con fatiche improbe e l’effetto yoyo è sempre in agguato. La mia alimentazione non è cambiata poi tanto…

Dopo qualche passaggio lavorativo, a 30 anni inizio a lavorare nel marketing di un’azienda che distribuisce un supplemento nutrizionale e lì parte un lungo processo di trasformazione che continua tutt’oggi. Entro in contatto con tematiche quali alimentazione corretta, benessere e stile di vita. Argomenti questi che mi hanno da subito affascinata e che mi hanno spinta ad approfondire.

Sicuramente ci sarà stata una compartecipazione di altri fattori oltre all’alimentazione scorretta e sregolata, oserei parlare di vero e proprio abuso, aspetti emotivi, attività fisica praticamente inesistente, fattori ambientali, inquinamento ecc.  Fatto sta che nel 2009 mi ammalo di tumore al seno, con recidiva l’anno successivo. Di fatto il periodo più buio della mia vita ma al mio fianco avevo due certezze: avevo un compagno, ora mio marito, che mi è stato vicino in questo percorso e che, solido come una roccia, non ha mai dubitato, o per lo meno questa era la mia percezione, che io/noi non ce la potessimo fare (grazie Max). Ma avevo anche un bellissimo figlio di 1 anno per il quale dovevo lottare. Non era contemplata la mia dipartita.

Le cure, chemio e radioterapia, mi hanno lasciata stremata e con dei grossi problemi di intossicazione e intestinali. A questo punto è nata una vera e propria passione per l’alimentazione che mi ha portata alla fine ad iscrivermi alla scuola di Nutrizione Integrativa e al corso avanzato di specializzazione in salute dell’intestino. Oggi, fare la differenza nella salute e nel benessere delle persone mi rende davvero felice.

Quello che voglio esprimere, raccontandoti la mia storia, è che non dobbiamo aspettare di ammalarci per correre ai ripari. Piccole azioni quotidiane consapevoli possono davvero fare la differenza.   Non è vero che uno stile di vita sano è noioso, difficile da realizzare o impossibile da mantenere… ed è proprio questo che mi ha spinta a dare questa svolta alla mia vita: poter offrire conoscenza e ispirazione per migliorare la salute e la felicità delle persone accorciando un percorso che altrimenti potrebbe richiedere molto molto tempo e troppa troppa energia e motivazione.

Siamo dei tesori umani viventi, dobbiamo proteggerci. Prometti di amarti e di essere buono con l’unico prezioso corpo, anima e spirito di cui disponi in questa vita. Queste non sono prove di una rappresentazione teatrale. La vita è molto lunga! Fai tutto ciò che è in tuo potere per far prosperare il fiore che vive dentro di te.