In estate, il sole e il caldo torrido possono giocare brutti scherzi. Il rischio disidratazione è dietro l’angolo e va evitato nel modo più assoluto: bere acqua è imperativo. Eppure capita spesso che te ne dimentichi o magari non bevi perché sarai fuori e temi di dover cercare un bagno una volta di troppo!

La prossima volta che fai questo ragionamento pensa che quando senti lo stimolo della sete sei già in uno stato di leggera disidratazione e il tuo corpo sta soffrendo per la mancanza d’acqua.

Ma sai davvero perché l’idratazione è così importante? Grazie all’acqua:

Avrai una pelle più bella. Secondo recenti ricerche, bere acqua aiuta a combattere la pelle secca e consente all’organismo di eliminare meglio le tossine e i batteri accumulati. L’idratazione preventiva migliora l’apparenza della pelle e dona, soprattutto al viso, un aspetto più giovane.

Ti aiuta a perdere peso. Le persone che bevono solo 2 o 3 bicchieri in più sembrano consumare meno grassi, zuccheri, sale e calorie nel corso della giornata. Un’idratazione appropriata può aiutarti a perdere peso! Un po’ d’acqua in più può sostituire le calorie vuote che molti bevono ai pasti sotto forma di bibite. L’acqua ti aiuta a bruciare i grassi aumentando il metabolismo fino al 30%, occupa spazio nello stomaco e tu ti senti più pieno. Inoltre, quando i reni soffrono a causa del ridotto consumo d’acqua, subentra il fegato che dovrà aiutare nell’eliminazione delle tossine rallentando o bloccando il processo di perdita del grasso.
Semplice come bere un bel bicchierone d’acqua 15 minuti prima di ogni pasto, colazione inclusa!

Migliori l’equilibrio ormonale. L’acqua è il liquido più rinfrescante e rivitalizzante e ha la capacità di dissolvere e rimuovere le impurità dal sangue. Secondo lo studio pubblicato sul Biochemistry Journal, anche un lieve cambiamento nell’idratazione dei tessuti può influenzare in maniera significativa l’integrità dei sistemi biologici supportando un maggior equilibrio ormonale.

Eviti la disidratazione. Senza un sufficiente apporto di acqua, attraverso il sudore puoi espellere troppi liquidi perdendo sodio, potassio, magnesio, vitali per il nostro corpo. Quando questo accade puoi avvertire la sensazione di sete, sentire la bocca asciutta e fare pipì meno di frequente. A questo punto in realtà il tuo corpo è già in fase di leggera disidratazione, potresti sentirti un po’ confuso e avvertire vertigini e capogiri. La prossima volta che hai mal di testa prova a bere un bicchiere d’acqua.

Aumentano i livelli di energia. Una corretta idratazione permette all’organismo di lavorare al massimo delle sue capacità. Un maggior livello di energia permette di avvertire molto meno la sensazione di stanchezza. Sentirsi più energici significa anche mettere al bando la pigrizia. Si crea comunque un effetto a catena, e in positivo, per cui un semplice bicchier d’acqua potrebbe farti sentire più forte e in forma di una tazzina di caffé.

Mantieni la regolarità. È abbastanza comune soffrire di costipazione se non si beve abbastanza. Sedentarietà, alimentazione, e stress possono aggravare la situazione. Se questo è il tuo caso puoi aiutarti iniziando a fare un po’ di movimento, mangiando più fibre da cereali integrali e frutta e verdura e ovviamente bevendo di più.

Migliori la funzionalità delle articolazioni. L’acqua costituisce una parte importante della cartilagine articolare che aiuta ad assorbire gli urti e rende più fluidi i movimenti delle articolazioni. Aiuta a eliminare le tossine dal corpo che potrebbero infiammare anche le articolazioni.

Mantieni vitale il cervello. Se sei a corto d’acqua potresti avere problemi di memoria, di chiarezza di pensiero o di concentrazione. E questo senza essere seriamente disidratato, bastano livelli leggermente al di sotto della norma…

Potenzi la performance sportiva. Anche una leggera disidratazione può farti sentire stanco. Guarda cosa fanno gli atleti: sostituiscono il sudore con acqua e elettroliti (minerali quali potassio e sodio) e ottengono muscolatura e cervello più potenti e più energia. Esistono delle ottime ricette di acque elettrolitiche facili da realizzare a casa senza dover ricorrere agli energy drink in commercio!

Il cuore funziona meglio. Bere poco influisce sui vasi sanguigni rendendoli meno elastici e diminuisce la quantità di sangue nel corpo che può abbassare la pressione sanguigna e aumentare la frequenza cardiaca.

MA QUANTO È ABBASTANZA?
Pelle secca, mal di testa, urine scure e concentrate sono i segni che stai bevendo poco, troppo poco. Il corpo di un adulto richiede circa 1,5-2 litri di acqua al giorno, in condizioni climatiche e di attività fisica normali. In estate l’organismo è a maggiore rischio di disidratazione sia per l’aumento della sudorazione sia per la scarsa umidità degli ambienti climatizzati come uffici, case, auto e aerei: 2 litri sono il minimo in questa stagione. E se fai attività fisica all’aperto cerca di bere di più.

La corretta idratazione avviene poi a piccoli sorsi, bevendo circa un bicchiere d’acqua ogni ora, con l’accortezza di non bere troppo velocemente e di non assumere acqua a una temperatura troppo bassa. Bere a piccoli sorsi, trattenendo l’acqua in bocca e deglutendola molto lentamente fa sì che il nostro corpo sia pronto ad assimilarla e a trattenerla nei tessuti nel modo corretto. Così si eviterà anche di andare alla toilette in continuazione.

La vita è unica. Deve essere fantastica!

Non ti sei ancora iscritto alla mia newsletter? Per ricevere periodici aggiornamenti su nutrizione e stile di vita vai nella Home e iscriviti subito.

Fonti d'ispirazione:
https://www.medicinenet.com/what_happens_when_you_drink_enough_water/article.htm?ecd=mnl_spc_051419
https://www.drelist.com/blog/drinking-water-hormonal-balance/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *